Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Facebook
Youtube
Italian English French German Polish Romanian Spanish

SCARICA EXPLORA: applicazione turistica dei Monti Lepini

Frutti stagionali

Castagne e marroni

Dimensione testo:
La castagna è la regina autunnale di Carpineto. E’ un frutto che ha segnato la storia alimentare di queste terre. La polpa è ben protetta da una buccia esterna marrone e da una pellicola amara all’interno che va tolta. La pasta del frutto è bianco-avorio. Hanno un sapore morbido e un odore inconfondibile. Allorché, agli inizi di ottobre, i ricci incominciano ad aprirsi, vengono consumate bollite oppure cotte su vivaci bracieri, ottenuti da legna di leccio o meglio ancora di corbezzolo. Il profumo si spande tra strade, vicoli e piazze. Le castagne, così cotte, infondono buonumore ed allegria, ravvivano le amicizie. Meglio ancora se sono accompagnate da un leggero vino novello. E’ buona norma acquistarle direttamente dai proprietari o dai grossisti al momento della raccolta. La più importante è il marrone, che ha un frutto grosso, rotondeggiante, con il pericarpo più pallido, caratterizzato da strie meridiane più scure e da un sapore squisito. Per la loro conservazione è bene “lavorarle” dopo averle messe in acqua, fatte asciugare e continuamente rigirate. Così trattate mantengono a lungo le loro proprietà gustative ed olfattive.

Cerasamarina (corbezzolo)

Dimensione testo:
Il Corbezzolo (Arbutus unedo L.) appartiene alla Famiglia delle Ericaceae.
Alberello sempreverde alto 5-6 m (a volte fino a 10 m), con portamento spesso arbustivo. Le foglie persistenti, alterne, coriacee, con breve picciolo, hanno una lamina obovato-ellittica. I fiori sono posti in racemi ramificati di colore bianco crema o rosato, provvisti di corolla lanceolata con 5 denti brevi; il calice ha denti triangolari. Fiorisce da ottobre a dicembre e fruttifica nell'autunno seguente. Il frutto è una bacca di colore rosso scuro a maturità, con superficie ricoperta di granulazioni, che oltre essere gustato fresco può essere utilizzato per la produzione di marmellate, gelatine, sciroppi, succhi, creme, salse e canditi. Se fermentati danno il vino di corbezzole e distillati con proprietà digestive. Inoltre dai frutti, foglie e fiori si estraggono principi attivi con proprietà astringenti, antisettiche, antinfiammatorie, antireumatiche. Ottimo il miele di corbezzolo.

Olive e olio extravergine

Dimensione testo:
A Carpineto sono presenti numerosi uliveti. Coltura millenaria, nel corso dei secoli le piante messe a dimora servivano anche a bonificare i pendii dei monti.
Le varietà di ulivi coltivati nella zona di Carpineto sono molteplici: itrana, oliarola, leccino, rosciola e frantoiana. Le olive ottenute vengono preparate e conservate in tanti modi diversi (al fumo, spaccate e condite con aglio ed olio e le classiche olive in salamoia), ma sopratutto lavorate per ottenere un olio, dalle proprietà organolettiche e biochimiche che gli danno il riconoscimento di olio extravergine di qualità. L’olio ottenuto, dal sapore particolare, differente dagli altri oli lepini, è un prodotto di nicchia, che si può acquistare presso qualche produttore al momento della molitura.

Sorove - sorbe

Dimensione testo:
Dante Alighieri lo cita come frutto aspro, in contrapposizione al fico, che ha frutti dolci: …« ed è ragion, ché tra li lazzi sorbi/ si disconvien fruttare al dolce fico. » (Dante, Inferno, XV, 65-65).
Ma le testimonianze dell’uso del sorbo sono molto antiche: le prime risalgono al 400 a.C. in Grecia; i Romani lo fecero conoscere al resto dell’Europa. Uno dei frutti più allappanti, soltanto ben mature è possibile mangiarle. Non maturano sulla pianta, bensì per terra, una volta cadute tra l’erba oppure raccolte e lasciate per alcuni giorni dentro una cesta o sulla paglia, come facevano un tempo, in locali freddi ed asciutti.

Pagina 1 di 2

Explora

guida

Compagnia dei Lepini

EVENTI IN PRIMO PIANO

ACCESSIBILITÀ

scatvids.club javvids.com shemalecuties.top

Previsioni Meteo

Cannot get Carpineto Romano location id in module mod_sp_weather. Please also make sure that you have inserted city name.

Visita Virtuale

Contatore Visite

9860487
Oggi
Ieri
Questa settimana
Questo mese
Mese scorso
657
1424
4318
24960
17914